Probabilmente pochi (o tanti?) di voi conoscono Joomla e sanno cos’è un CMS, ma per chi si fosse chiesto come mai da Joomla sono passato a WordPress per il mio blog, ecco la risposta: Test.

Ebbene si, da buon informatico non potevo restare fisso su un solo sistema di creazione siti, dovevo guardarmi attorno: di Joomla ho seguito la nascita, quando ancora il progetto si chiamava Mambo, e ci sono molto legato; devo dire però che si sono affacciate altre realtà molto interessanti, ne cito alcune: Plone, Drupal, Xoops e appunto, WordPress (solo per citare i più blasonati, ma esistono moltissime altre realtà).

Ritornando a questo blog, vediamo le mie prime impressioni dopo 4 giorni di utilizzo di WordPress, i punti forti di questo CMS, e dove invece, secondo me, pecca ancora rispetto a Joomla (che prenderò come termine di paragone essendo quello che conosco meglio).

Installazione:

WordPress vanta la famosa “installazione in 5 minuti”..che però sul mio server non ha funzionato. L’installazione è sembrata quindi macchinosa per chi non è riuscito a seguire i passaggi standard (scaricare il file di configurazione, editarlo a mano con i parametri di database, e caricarlo via ftp). Joomla invece ha un’installazione meno automatizzata, ma sicuramente più funzionale; permette inoltre di installare una configurazione di base, con contenuti e moduli già pronti. Joomla +1

Primo impatto:

Rispetto a Joomla, WordPress ha una prima pagina di riassunto molto carina, anche se il menu laterale non mi convince. E’ preferibile l’impaginazione con menu orizzontale, soprattutto quando si hanno molte voci di componenti o plugin installati. Joomla e WordPress + 0

Organizzazione interna dell’amministrazione:

Qui WordPress ne esce nettamente vincitore: i menu sono semplici, chiari, ben organizzati. Rispetto a Joomla, dove bisogna cercare le impostazioni per i singoli moduli, componenti, plugin, o quelle di sistema, qui è tutto raggruppato in singole voci. Per un utente alle prime armi WordPress è nettamente più intuitivo. WordPress + 1

Funzionalità di testo:

Joomla ha il netto vantaggio delle migliaia di applicazioni disponibili, ma nessun editor di testo mi ha convinto come quello di WordPress. Funzionalità di base, ma senza codice sporcato in tag HTML inutili. Il copia e incolla funziona molto bene, anche da testi formattati. Inoltre il salvataggio in automatico delle bozze è veramente comodo. WordPress +1

Ottimizzazione per i motori di ricerca:

Non sono appassionato di SEO, quindi sicuramente non avrò trovato l’estensione perfetta per Joomla, ma WordPress mi ha veramente colpito: Possibilità di aggiungere tag facilmente, gestione dei tag veramente ottima. Rewrite degli URL altamente personalizzabile, gestione di trackback e ping ai più noti motori di ricerca per blog come Technorati. WordPress +1

Gestione di utenti e categorie:

Sostanzialmente qui i due CMS sono alla pari: Joomla ha una gestione delle categorie e degli utenti molto più raffinata, ma WordPress è molto più intuitivo e permette di associare un articolo a più categorie. Per quanto riguarda la gestione degli utenti, siamo più o meno alla pari. Joomla e WordPress + 0

Sicurezza:

Punto dolente di ogni CMS, vediamo quali sono le mie impressioni: Joomla è più maturo; una cosa banale, è ad esempio inserire file .html vuoti (se non si mette un .htaccess) per nascondere i files di una cartella, cosa che WordPress non fa. Non crea nemmeno un file robots.txt per evitare che i crawler dei motori di ricerca vadano a girare in cartelle di sistema. Non permette di cambiare il nickname dell’utente di default da admin, se non accedendo tramite PhpMyAdmin al database. Non mi ha sorpreso quindi vedere che tra i plugin più popolari ci sono tools di sicurezza. Joomla se la cava meglio: un’installazione di default dell’ultima versione, dovrebbe garantire sicurezza. I tantissimi componenti per Joomla sono un’arma a doppio taglio, ma lo vediamo dopo. In ogni caso, prima di scegliere un Hosting, ricordatevi che buona parte del lavoro, per quanto riguarda la sicurezza, lo fa il server su cui vi appoggiate. Joomla +1

Ottimizzazione del codice:

Guardando il numero di query, siamo più o meno alla pari. Joomla ha però un sistema di caching molto interessante di default, cosa che su WordPress è possibile solo tramite plugin esterni. Ma se si vanno a vedere i singoli files, l’organizzazione degli stessi, e la pulizia del codice, si rimane allibiti: Joomla si porta dietro la zavorra di Mambo e Joomla 1.0. La suddivisione dei files è improponibile per chi vuole mettere mano ai files del core. Quindi Joomla e WordPress + 0

Estensioni e plugin:

Questa sezione ovviamente è la meno “realistica”: ho usato poco WordPress, non avuto modo di provare i plugin come con Joomla, ma rimane il fatto che il sito di estensioni è nettamente superiore (ed è una cosa obbligata dato il numero di estensioni). Se quindi si ha un deficit di caratteristiche base, le migliaia di estensioni corrono in aiuto per colmare le lacune. Il problema è che moltissimi progetti sono fermi alla versione 0.1 di diversi anni fa, non sono pienamente compatibili con le nuove versioni, e, cosa più importante, possono contenere exploit di sicurezza.
Wordpress ha una mole di plugin inferiore, e mi pare che siano molto più aggiornati: di certo si integrano molto bene con il CMS.
Per quanto riguarda installazione e aggiornamento di plugin, WordPress ne esce vincitore: SI possono cercare direttamente dal backend del proprio sito, e installarli direttamente da li (con Joomla devi scaricare lo zip e caricarlo dal backend). Cosa fondamentale sono poi gli aggiornamenti, che in WordPress vengono notificati, sia del CMS che dei plugin, e possono essere installati direttamente dal proprio sito. Joomla e WordPress + 1

Alla fine il risultato è: Joomla 3, WordPress: 4.

Il mio è un giudizio parziale e soggettivo, quindi sta a voi ora provarli entrambi, e fare le vostre conclusioni. 😉

One Response to “Joomla è rimasto indietro?”
  1. Loranz

    Trovo interessante la tua recensione, wordpress è un gran mezzo di creazione blog, (vedi quello del bloccof, venuto davvero bene)e come dici tu ha un sacco di funzionalità! Se si deve creare un blog, wordpress è senza dubbio la scelta migliore…
    Wordpress però rispetto a joomla è molto più BLOG-ORIENTED appunto, caratteristica che crea non poche limitazioni nel caso si voglia creare un sito web completo dove joomla invece, risulta essere molto più adatto a tal fine